Cena incontro con Ted… Luciano Tedeschini

23 Ottobre 20215min181

Cena incontro con ‘ Ted’ Luciano Tedeschini

La cena si terrà alla Baia del Re in Strada Vignolese 1684, mercoledì 10 novembre ore 8:30, previa prenotazione in segreteria 059220771 o via mail a [email protected]

In vicinanza del Rally di Modena che si terrà sabato 30 e 31 ottobre abbiamo pensato di incontrare Luciano Tedeschini in cena conviviale per conoscerlo e raccontarci le sue esperienze nel mondo dei rally.

Luciano Tedeschini è stato uno dei migliori navigatori italiani di tutti i tempi, che ha attraversato l’età d’oro dei Rallyes, quella che a cavallo degli anni 80 ha rappresentato il picco di popolarità di questa affascinante disciplina, disputando 175 gare con un palmares di 40 vittorie assolute e 75 podii.

Sarà una serata nella quale rivivere un periodo che ha portato centinaia di migliaia di spettatori a bordo strada per vedere impegnati bolidi e Campioni che ancora oggi tutti ricordano, dalle parole di uno dei suoi protagonisti.

Il ‘Ted’ , come lo chiamano gli amici, ha iniziato a correre i Rally a fine anni ‘70 con piloti modenesi, ma in breve, grazie a passione e determinazione, ha iniziato a dividere la vettura con piloti impegnati in gare sempre più importanti, debuttando nel Mondiale al Rally Sanremo 1979 con Tonino Tognana su Opel Kadett, con cui ottengono un eccellente 8 posto assoluto.

La stagione seguente lo vede impegnato nel campionato italiano a fianco di alcuni piloti, fra i quali Gigi Pantaleoni con cui si classifica 3. assoluto al Giro d’Italia associati a Walter Meloni, battuti solo dalle Lancia Beta Montecarlo ufficiali.

Nel 1981 sale a fianco di Fabrizio Tabaton sulla Lancia Strato’s al Rally Liburna ed entrambi colgono la loro prima vittoria assoluta: il velocissimo pilota genovese, vincitore anche di un Trofeo A112, non era mai riuscito a capitalizzare le sue doti, ma con Luciano a fianco comincia da subito a cogliere risultati di rilievo.

Inizia un percorso che durerà fino al 1989, sempre con vetture Lancia, comprendente la Lancia 037, con cui conquisteranno il titolo italiano nel 1985, la Delta S4 con cui vinceranno il campionato europeo nel 1986, la Delta 4WD con cui vincono il Campionato Italiano nel 1987 per poi bissare la vittoria nell’Europeo nel 1988 con la Delta Integrale, sempre per la Scuderia Grifone.

Nel 1990 siede al fianco di Piero Liatti e disputano il Campionato Italiano Rally con la Delta integrale dotata della frizione semiautomatica e nonostante 4 vittorie devono cedere il titolo a Dario Cerrato.

L’anno successivo segue Liatti al team modenese ART, disputano il Campionato Europeo e conquistano la corona continentale proprio battendo Fabrizio Tabaton grazie a 4 vittorie ed altrettanti podi.

Nel 1993 corre con Vanio Pasquali su Ford Escort Cosworth e vince 4 gare di campionato Italiano facendo loro il campionato italiano Promotion e coglie alcuni podi la stagione successiva nel Campionato europeo dove si piazzano terzi.

Il 1994 con la Subaru vede Pasquali e Tedeschini cogliere qualche piazzamento e la stagione successiva disputa alcune gare dei Campionati mondiale ed europeo a fianco di Piergiorgio Bedini con la Mitsubishi Lancer.

Riposto il quaderno delle note, Luciano ha prima assunto la direzione sportiva del team Subaru ART e poi messo a disposizione la sua esperienza prima come osservatore e delegato alla sicurezza, poi come responsabile sportivo e logistico per ACI Sport.

Da quest’anno ha assunto anche il ruolo di supervisore del Campionato Italiano Rally.

 



Il Circolo della Biella

Tra gli oltre 600 Soci, italiani e stranieri, sono presenti costruttori, piloti e personaggi famosi nel mondo dell’automobile che continuano ad alimentare la grande passione per le auto d’epoca. Il cuore della Biella è sempre lo stesso, vivo e pulsante, infatti varie e molteplici sono le attività organizzate per i Soci del Circolo tutto l’anno.

Orario segreteria – Da lunedì al venerdì / 15:00 – 17:30


SCRIVICI

CONTATTACI


Newsletter

Iscriviti alla nostra newsletter per rimanere sempre aggiornato su eventi e novità del circolo.