BiellaVersilia-1280x1810.jpg

Admin Biella13 Marzo 20222min346

La Biella in Versilia

sabato 2 e domenica 3 aprile

Gita primaverile in Versilia, il fulcro del fine settimana sarà la bellissima cornice di Forte dei Marmi.

Sabato visiteremo le famose cave di marmo con le nostre amate auto d’epoca, soggiorneremo nel centro di Forte dei Marmi mentre domenica, al rientro scopriremo il Castello di Pontremoli.

Programma

Sabato 2 Aprile
8:00 Partenza da Modena presso Motorizzazione Civile – direzione Passo delle Radici e Passo del Vestito (165 km circa – tempo stimato 4h 30′)
13:00 Arrivo alle Cave Fantiscritti a Massa Carrara e pranzo all’interno
14:00 Visita alle Cave
15:00 Partenza in direzione di Forte dei Marmi (22 km – tempo stimato 30′)
15.30 Sistemazione in Albergo Versilia Palace Hotel e pomeriggio libero al Forte
20:30 Cena sul lungo mare al Ristorante Pesce Baracca (!!! Attenzione !!! – parcheggio vetture libero quindi è consigliato organizzarsi nel riempire le vetture con più persone – il ristorante dista 2,8 km dall’Albergo)
Domenica 3 Aprile
10:00 Partenza da Forte dei Marmi in direzione Pontremoli (in autostrada – 70 km circa – tempo stimato 50′)
11:00 Visita al Castello di Pontremoli
12.30 Pranzo presso il ristorante Locanda Cà del Moro a Pontremoli
14.30 Rientro libero su Modena
Quota partecipazione con albergo 180 € a persona
Quota partecipazione senza albergo 150 € a persona

Posti limitati a 30 equipaggi.

Per informazioni Francesco 3472503637 o via mail a [email protected]


d160be45-9e5c-a910-bf82-ad76c6007e3d.jpg

Admin Biella1 Marzo 20223min280

Ricordiamo ai Soci che sabato 4 marzo p.v. si terrà nell’officina Giallomodena s.r.l. Via della Fornace, 20/22 Formigine (MO) la seduta di omologazione ASI.

La Sessione inizia alle ore 8:00 e finirà per le ore 12:00.

Entrata contingentata per norme Covid. Obbligatorio Green Pass.

La sessione è aperta a chiunque volesse vederla.

Il Club ha organizzato una sessione ASI per ottenere la ‘Targa oro’ o più correttamente “Certificato d’Identità”, è un documento che certifica caratteristiche e grado di conservazione di un veicolo storico secondo le norme del Codice Tecnico Internazionale FIVA.

Durante la verifica sarà presente anche il tecnico del Club referente della richiesta di omologazione.
Il compito dei Commissari Nazionali è quello di verificare tutti i requisiti richiesti ovvero l’esatta corrispondenza tra motore, telaio, abbinamenti previsti, colore esterno e tutti i dettagli specifici del modello e ciò che era previsto dal costruttore nella specifica data di commercializzazione.
A differenza del CRS l’automobile verrà visionata quindi da esperti con comprovate competenze sul modello specifico, capaci quindi di determinarne il grado di originalità.
Anche in questo caso, il certificato ha una sezione dove si annotano dettagli ed eventuali piccole incongruenze riscontrate dal Commissario Tecnico Nazionale.

All’interno del Certificato d’Identità viene riportato il gruppo di preservazione in base al grado di conservazione dell’esemplare.
Il gruppo di preservazione si determina in base al livello degli interventi che il veicolo ha subito durante la sua esistenza, nonché la sua documentazione storica. Il Codice Tecnico FIVA classifica i veicoli in 4 distinti gruppi:

  • Gruppo 1 (autentico)
    Tutti i veicoli che sono “conservati con grado di deterioramento basso”, come originariamente prodotti ed inalterati. In sostanza i famosi conservati, privi di modifiche e in condizioni eccellenti. Parliamo quindi del grado massimo ed ovviamente il più raro.
  • Gruppo 2 (d’origine)
    Veicoli originali, con una storia documentata, in condizioni originali anche se deteriorate. In questo gruppo rientrano le automobili a cui sono stati sostituiti parti con ricambi con le stesse caratteristiche d’origine, sono state riverniciate ed hanno subito riparazioni nelle sellerie e negli interni. Ovviamente sempre rispettando materiali e colori originali.
  • Gruppo 3 (restauro)
    Restaurati con identità conosciuta, ricondizionati e restaurati, con ammesse poche deviazioni dalla specifica del costruttore e solo nel caso in cui non siano reperibili i ricambi o materiali originali. In questo caso, sono ammessi solo materiali e componenti il più possibile identici a quelli d’origine e del periodo stesso.
  • Gruppo 4 (ricostruito)
    Veicolo ricostruito con parti di altri veicoli del medesimo modello o tipo, rispettando le specifiche d’origine. I ricambi originali vanno utilizzati se disponibili ma possono essere sostituiti da altri con stesse caratteristiche, anche prodotte fuori periodo.

NZO.jpeg

Admin Biella27 Febbraio 20223min342

Cena incontro martedì 22 marzo p.v.  Osteria del Tuffetto – Marzaglia

Baghetti. Il leone di Reims

Lo scrittore Giacomo Arosio racconta la storia di questo giovane pilota ,Giancarlo Baghetti cui il nome è legato a un record mai più battuto nella storia della Formula 1.

con noi sarà presente  Mauro Forghieri il ritrovo è fissato per le ore 20.00 all’Osteria del Tuffetto di Marzaglia, Strada Marzaglia 178.

Prenotazione obbligatoria in Segreteria 059220771 o via mail a [email protected]

Costo a persona  35 euro – obbligatorio green pass

 

‘ Dal 2 luglio 1961, il nome di Giancarlo Baghetti è legato a un record mai più battuto nella storia della Formula 1: la vittoria al debutto in un Gran Premio valido per il Campionato del Mondo. Baghetti aveva 27 anni, guidava una Ferrari ‘156’ semi-ufficiale ed ha raggiunto il successo in uno degli appuntamenti più prestigiosi dell’epoca: il GP di Francia sul difficile e velocissimo circuito di Reims. Ce n’era abbastanza per trasformare in un lampo il pilota milanese in un idolo nazionale, grazie anche alla ‘copertina’ che gli è stata dedicata dal celebre e diffusissimo settimanale popolare “La Domenica del Corriere”. Pilota coraggioso, dotato di notevole naturalezza alla guida, oltre che gentiluomo dall’aperta cordialità, nel 1962 Baghetti è diventato pilota ufficiale della Ferrari. Non è stato però un anno fortunato, a causa del periodo di transizione tecnica della Casa di Maranello, come ricorda nella prefazione al volume lo stesso ingegnere Mauro Forghieri, artefice della rinascita del Cavallino. Situazione che ha convinto Baghetti ad accettare l’offerta della neonata Casa ATS, diretta dall’ingegnere Chiti ex-direttore tecnico della Ferrari e con altri ex-dirigenti di Maranello ai posti di comando. Un intreccio semi-romanzesco che purtroppo non ha funzionato e che avrebbe condizionato la carriera di Baghetti, conclusa comunque solo nel 1968. Il passaggio alla ATS aveva comunque indirettamente favorito l’ascesa alla Ferrari di Lorenzo Bandini, contrapposto nell’immaginario popolare a Giancarlo Baghetti: di origini modeste e meccanico d’officina il primo, di estrazione alto-borghese il secondo. In realtà tra loro c’era amicizia e grande rispetto, ma la tragica morte di Bandini al GP di Monaco del ’67, guidando una Ferrari, ha definitivamente unito i due piloti in un unico, seppure diverso destino.


PHOTO-2022-02-04-14-56-26.jpg

Admin Biella4 Febbraio 20221min205

 

L’avventura d’inverno del Circolo della Biella che apre ad un anno di grandi eventi: iniziamo con la quinta edizione del Wolf Pass nel nostro Appennino in notturna al Passo del Lupo, Sestola.

Il ritrovo è fissato per venerdì 18 febbraio alle ore 19:00 in Piazza Passerini a Sestola per salire a Passo del Lupo, al termine delle salita andremo a cenare al Ristorante Hotel Firenze di Fanano con rientro libero dalle 22:30.

Non Mancare! Iscrizione obbligatoria entro mercoledì 16 febbraio con quota di 40,00€ a persona, obbligatorio Green Pass.

Per info Francesco 347 2503637

[email protected]


Schermata-2021-11-12-alle-19.25.26.png

Admin Biella12 Novembre 20213min1517
“Capita che una sera ti imbatti in un articolo di giornale che ti svela una memoria di cui sapevi poco o niente, nonostante sei nato e cresciuto a Modena, e allora inizi a cercare altre informazioni e testimonianze.
“La piccola Indianapolis. Storie di uomini e di moto” è nato così e narra quella che fu la “piazza” di prova, di gara, di socializzazione e di mostra degli sviluppi tecnici tra gli anni 50 e gli anni 70, un luogo spettacolare, a pochi passi dalla Ghirlandina. Un luogo che purtroppo non esiste più.

L’Aerautodromo di Modena non è stato semplicemente un circuito di gare automobilistiche e motociclistiche, ma fulcro di quell’economia fatta di piccoli artigiani divenuti poi colossi industriali del nostro territorio che oggi chiamiamo Motor Valley. Per tanti cittadini è stato un punto di ritrovo, dove iniziative, eventi, competizioni erano valvola di sfogo e di stimolo per una città che, in un difficile dopoguerra, era pronta a rinascere.

Negli occhi di tanti ragazzini è nata la passione, la voglia di competere, di costruire e di innovare.
 
Programma:
Ore 21 talk show.
Modera Leo Turrini.
Con la partecipazione di Claudio Lusuardi, di Gianfranco Bursi, dei due registi e di altri ospiti.
Ore 22 proiezione del film
L’ingresso è libero e gratuito senza prenotazione dei posti. Si accede con green pass o tampone negativo.
Un film di Fabio Fasulo e Francesca Mignardi
Regia Fabio Fasulo
Una produzione Frame at work

c257b694-4c32-43b5-b8f0-20021f0cd2c5.jpeg

Admin Biella10 Novembre 20212min373

 

Siamo lieti di comunicarVi che la consueta cena conviviale per scambiarci gli auguri si terrà il prossimo giovedì 2 dicembre presso il Ristorante  Vinicio in Via Emilia Est, 1526 a Modena.

Nella serata si terranno le premiazioni di chi si è distinto nelle varie manifestazioni automobilistiche svolte nel corso dell’anno.
Ospite e fulcro della serata sarà Mario Righini, uno dei grandi collezionisti italiani di auto storiche e sostenitore da sempre del nostro sodalizio.
La sua passione per il recupero di auto d’epoca inizia in giovane età mentre vedeva demolire automezzi requisiti durante la guerra, ripromettendosi che da grande avrebbe li avrebbe conservati  a testimonianza della storia del motorismo del nostro paese.
Ora la colleziona vanta di oltre 350 veicoli, tra cui ricordiamo l’Alfa Romeo 2300 Monza appartenuta a Tazio Nuvolari, che concesse con piacere ai produttori del film sulla vita di Enzo Ferrari, assieme ad un altro gioiello della collezione, forse il più ambito da tutti i collezionisti e amatori di auto, cioè la prima auto costruita da Enzo Ferrari nel 1940, realizzata per Alberto Ascari, l’Auto Avio Costruzioni tipo 815.

Costo a persona  50 euro.
L’accredito dei Soci e Amici è fissato dalle 19,30.

E’ possibile prenotare i posti in Segreteria  entro e non oltre il 30 novembre
telefonando al 059 220771 dalle ore 14.30 alle 18,00 oppure via mail [email protected]
Preferibile pagamento anticipato tramite bonifico specificando nella  causale:
Nome Cognome – Festa Auguri 2021
Iban: IT 28 S 05034 12905 000000002272 intestato a Circolo della Biella


IMG_1894.jpg

Admin Biella23 Ottobre 20215min479

Cena incontro con ‘ Ted’ Luciano Tedeschini

La cena si terrà alla Baia del Re in Strada Vignolese 1684, mercoledì 10 novembre ore 8:30, previa prenotazione in segreteria 059220771 o via mail a [email protected]

In vicinanza del Rally di Modena che si terrà sabato 30 e 31 ottobre abbiamo pensato di incontrare Luciano Tedeschini in cena conviviale per conoscerlo e raccontarci le sue esperienze nel mondo dei rally.

Luciano Tedeschini è stato uno dei migliori navigatori italiani di tutti i tempi, che ha attraversato l’età d’oro dei Rallyes, quella che a cavallo degli anni 80 ha rappresentato il picco di popolarità di questa affascinante disciplina, disputando 175 gare con un palmares di 40 vittorie assolute e 75 podii.

Sarà una serata nella quale rivivere un periodo che ha portato centinaia di migliaia di spettatori a bordo strada per vedere impegnati bolidi e Campioni che ancora oggi tutti ricordano, dalle parole di uno dei suoi protagonisti.

Il ‘Ted’ , come lo chiamano gli amici, ha iniziato a correre i Rally a fine anni ‘70 con piloti modenesi, ma in breve, grazie a passione e determinazione, ha iniziato a dividere la vettura con piloti impegnati in gare sempre più importanti, debuttando nel Mondiale al Rally Sanremo 1979 con Tonino Tognana su Opel Kadett, con cui ottengono un eccellente 8 posto assoluto.

La stagione seguente lo vede impegnato nel campionato italiano a fianco di alcuni piloti, fra i quali Gigi Pantaleoni con cui si classifica 3. assoluto al Giro d’Italia associati a Walter Meloni, battuti solo dalle Lancia Beta Montecarlo ufficiali.

Nel 1981 sale a fianco di Fabrizio Tabaton sulla Lancia Strato’s al Rally Liburna ed entrambi colgono la loro prima vittoria assoluta: il velocissimo pilota genovese, vincitore anche di un Trofeo A112, non era mai riuscito a capitalizzare le sue doti, ma con Luciano a fianco comincia da subito a cogliere risultati di rilievo.

Inizia un percorso che durerà fino al 1989, sempre con vetture Lancia, comprendente la Lancia 037, con cui conquisteranno il titolo italiano nel 1985, la Delta S4 con cui vinceranno il campionato europeo nel 1986, la Delta 4WD con cui vincono il Campionato Italiano nel 1987 per poi bissare la vittoria nell’Europeo nel 1988 con la Delta Integrale, sempre per la Scuderia Grifone.

Nel 1990 siede al fianco di Piero Liatti e disputano il Campionato Italiano Rally con la Delta integrale dotata della frizione semiautomatica e nonostante 4 vittorie devono cedere il titolo a Dario Cerrato.

L’anno successivo segue Liatti al team modenese ART, disputano il Campionato Europeo e conquistano la corona continentale proprio battendo Fabrizio Tabaton grazie a 4 vittorie ed altrettanti podi.

Nel 1993 corre con Vanio Pasquali su Ford Escort Cosworth e vince 4 gare di campionato Italiano facendo loro il campionato italiano Promotion e coglie alcuni podi la stagione successiva nel Campionato europeo dove si piazzano terzi.

Il 1994 con la Subaru vede Pasquali e Tedeschini cogliere qualche piazzamento e la stagione successiva disputa alcune gare dei Campionati mondiale ed europeo a fianco di Piergiorgio Bedini con la Mitsubishi Lancer.

Riposto il quaderno delle note, Luciano ha prima assunto la direzione sportiva del team Subaru ART e poi messo a disposizione la sua esperienza prima come osservatore e delegato alla sicurezza, poi come responsabile sportivo e logistico per ACI Sport.

Da quest’anno ha assunto anche il ruolo di supervisore del Campionato Italiano Rally.

 


GpModena2021-2.png

Admin Biella12 Settembre 20213min1419

 

Il Circolo della Biella ha il piacere di confermare patrocinato con l’Automobile club di Modena per il 25 settembre p.v. l’8° Gran Premio di Modena…sulle strade di Enzo.

La manifestazione a calendario ‘Ruote nella Storia’  si snoda su un percorso di circa 120 km, includendo alcune prove a cronometro.

L’evento , attraverserà un percorso che inizierà  dal Museo Enzo Ferrari nel cuore del centro di Modena e terminerà  alla fiera di Modena in occasione di Motor Gallery 2021 , mostra mercato di auto e moto d’epoca,  con il suo mix adrenalinico di sport, passione, tornanti e alta ospitalità nel meraviglioso scenario delle colline dell’Appennino modenese.

La sosta pranzo sarà nella scenografica tenuta della Cantina Chiarli a Castelvetro, dove sarà l’ospitalità di tradizione modenese a fare da cornice.

PROGRAMMA:

ore 8.45 : accredito equipaggi , consegna materiale.

ore 9.30 : visita al Museo Enzo Ferrari, con entrata contingentata.

0re 10.00 : partenza primo equipaggio

ore 12.00 : Areoporto Pavullo, soste e aperitivo.

ore 13.00: Pranzo e visita alla Cantina Chiarli a Castelvetro

oer 15.30: Partenza primo equipaggio

ore 16.00: Aeroporto Marzaglia

ore 16.30: Arrivo Fiera di Modena, visita Motor Gallery 2021

ore 18.00: Premiazioni

 

Obbligatorio Green Pass

Numero limitato di vetture, Quota Iscrizione 130 euro, termine invio 22 settembre.

 

ELENCO ISCRITTI G.P di MODENA 2021

 

 

Clicca qui per la scheda iscrizione

 

 

 

 

 



Il Circolo della Biella

Tra gli oltre 600 Soci, italiani e stranieri, sono presenti costruttori, piloti e personaggi famosi nel mondo dell’automobile che continuano ad alimentare la grande passione per le auto d’epoca. Il cuore della Biella è sempre lo stesso, vivo e pulsante, infatti varie e molteplici sono le attività organizzate per i Soci del Circolo tutto l’anno.

Orario segreteria – Da lunedì al venerdì / 15:00 – 17:30


SCRIVICI

CONTATTACI


Newsletter

Iscriviti alla nostra newsletter per rimanere sempre aggiornato su eventi e novità del circolo.



Ultime news