83A4DA7E-B138-4EE5-98F9-C30C25EC3741.png

Admin Biella21 Dic 20182min50

Carissimi Soci e Amici,
tornano le feste di fine anno e con esse il rituale scambio di auguri, da parte mia e di tutto il Consiglio Direttivo un sentito augurio non di circostanza ma espressione cordiale e sincera dei sentimenti che accompagnano la nostra passione per le auto storiche.
Anche per il 2019 verranno organizzate diverse attività già a partire dal mese di febbraio con la terza edizione del Wolf Pass a Sestola.
Come anticipato dal Sindaco di Modena, Giancarlo Muzzarelli, durante la nostra tradizionale cena degli auguri, maggio sarà il mese del Motor Show e sicuramente nel puro spirito che ci contraddistingue saremo chiamati a contribuire per questa nuova manifestazione.
A breve vi invieremo il calendario 2019 delle attività sperando di vedervi ancora numerosi.
La Segreteria riaprirà Lunedì 7 Gennaio.Il Presidente
Matteo Panini


w655_modena-terra-di-motori-logo.jpg

Admin Biella3 Giu 20182min1011

L’evento promosso da ACI in partnership con la Camera di Commercio ed il Comune di Modena

sabato 15 giugno riecheggeranno echi di ricordi e rombi dell’epoca per le vie del centro di Modena, i soci e amici del Club sono invitati a partecipare con ritrovo al centro di Modena a questa rievocazione storica per le strade della città ed all’ex Aerautodromo con una passerella di straordinarie vetture da collezione.

Il Programma:

ore 14.00 Rievocazione storica per le strade della città di Modena con partenza dal Parco Enzo Ferrari lato via Emilia percorrendo il Parco cittadino

ore 15.00 Performance di auto e moto d’epoca in Viale Italia (ex rettilineo della storica pista)

ore 19.00 Inaugurazione nelle stradine del Parco Ferrari dei nuovi busti dei piloti famosi che hanno fatto di Modena una piccola Indianapolis

ore 19.00 Visita alla nuova torre di controllo restaurata
e conclusione della manifestazione con la Banda cittadina e la Corale Rossini

Informazioni: Francesco: Tel. 347 2503637 /

email: [email protected] circolodellabiella.it


IMG_1380.jpg

Admin Biella3 Giu 20182min401

Sabato 07 Luglio ritorna il classico appuntamento estivo del Circolo della Biella sulle strade dell’Appennino modenese con kermesse finale nella splendida cornice del Castello di Monfestino del nostro socio Guido Aggazzotti Cavazza.

Programma:

ore 14.00 Ritrovo nella azienda Agricola Hombre in Via Corletto Sud 320 , Modena  e visita alla Collezione Maserati Umberto Panini;

ore 15.00 Partenza in colonna lungo le strade dell’Appennino;

ore 18.00 Arrivo prima vettura a Monfestino di Serramazzoni;

ore 19:30 Cena conviviale e distribuzione riconoscimenti ai partecipanti.

I mezzi dovranno essere in regola con le norme di circolazione del codice della strada vigente in quanto la manifestazione ed il giro turistico si snoderanno su strade regolarmente aperte al traffico.

Costo equipaggio 80,00 euro per due persone.

L’iscrizione anticipata è necessaria per partecipare. Chiusura iscrizioni martedì 3 luglio.

Per ulteriori informazioni:

Francesco – tel. 347 2503637 

email: [email protected]

GEF_1357
F0F_8001
F0F_7626
F0F_7654
IMG_1860
IMG_1949
IMG_4487
DSC_8470
IMG_4249

BiellaCaldaro-3.jpg

Admin Biella16 Apr 20184min347

Raduno sociale Circolo della Biella

26/27 Maggio 2018

La strada del Vino di Caldaro e l’Eremo di San Romedio

Vi presentiamo il programma del raduno che si terrà nel meraviglioso scenario del Trentino, in suggestivi e poetici luoghi.

I posti sono limitati a 20 equipaggi,il costo di sabato e domenica tutto compreso è di 300 euro, inviamo i riferimenti per informazioni:

Francesco 347 2503637

[email protected]

 

SABATO 26 MAGGIO

Ore 14:30 / 15:30

Ritrovo partecipanti presso Wine center  ai Stazione 7- 39052 Caldaro al Lago (BZ)

Ore 16:00

Trasferimento presso il Winecenter – Via Stazione 7 – Caldaro (BZ)

Visita e degustazione dei vini della Kellerei Kaltern e della Tenuta Baron Di Pauli

Ore 17:30

Partenza in colonna per il centro di Caldaro, display delle vetture in Markt Platz e visita al Museo del vino

Ore 18:30

Deflusso partecipanti e sistemazione nelle strutture prenotate

Ore 20:00

Cena presso Ristorante Ritterhof – Strada del Vino 1° – Caldaro

Domenica 27 MAGGIO

Ore 9:30 – 9:45

Ritrovo partecipanti per “riordino” presso Winecenter – Via Stazione 7 – Caldaro (BZ) e sfilata per il centro storico di Caldaro e trasferimento in colonna per il Mendel Pass (1.366 slm). Percorreremo l’antica strada, oggi SS42, che con i suoi 15 tornanti ci condurrà alla stazione a Monte della funicolare più antica e lunga d’Europa.

Ore 11:30 – 12:30

Corse libere in discesa e risalita attraverso la funicolare.

Ore 13:00

Trasferimento presso un il Ristorante Il Falchetto – Loc. Regole di Malosco

38010 SARNONICO (TN) – Val di Non – Trentino

Ore 15:00

Partenza per Cles e visita al Museo Retico

*Causa problemi di logistica opzione la visita all’Eremo di San Romedio è volontaria e non organizzata dal Circolo.

Ore 17.00

Rientro sulla A22 in direzione Modena


ita-1010.png

admin21 Mar 20183min243

 

Il nostro Circolo è stato incaricato dall’Asi di organizzare a Modena il 14 aprile p.v. una sessione nazionale di verifica per la Targa Oro.

Molti Soci e amici hanno fatto visita per presenziare e conoscere le auto e le loro originalità.

La Sessione di verifica ha avuto luogo presso i locali dell’EFFERCI SERVICE Srl con sede in Via della Fornace 20 Formigine (M0), dove gentilmente il Socio Carlo Caselli e i suoi figli  ci hanno ospitati con immensa cortesia e ospitalità. 

 


ita-663.jpg

admin20 Mar 20185min364

Si rinnova, come tutti gli anni, la sfida tra i regolaristi della Biella con la certezza che saremo sempre più numerosi a contenderci questo ambito premio.

Ecco il programma ed il regolamento della 17ª Edizione.

Regolamento
Il partecipante alle suddette gare si deve iscrivere come concorrente del Circolo della Biella.
Non vale la classifica assoluta, ma quella tra i Soci del Circolo. 

Verranno premiati a fine anno i migliori 3 equipaggi che si sono distinti.

 

Punteggio
Partecipazione a ogni gara: 10 punti
Classifica Soci: 15 punti al 1°
10 punti al 2°
9 punti al 3°
8 punti al 4°
7 punti al 5°

Punti Handicap: per rendere più equilibrata la competizione e offrire a tutti la possibilità di competere per la vittoria, si introduce il punteggio di 50 punti di penalità per tutti i vincitori del Campionato Sociale dell’anno precedente valevole per l’anno in corso.

Calendario gare

22 aprile: 12  Coppa Città di Meldola.

27 maggio: 6° targa A.C Bologna. Memorial Giancarlo Sabatini

07 luglio : Trofeo di Monfestino

8 settembre: 5° Gran Premio di Modena … sulle strade di Enzo

22 settembre : 1° Motor Gallery show


6eabfc63-e326-4ed9-a714-59c30cec5573.jpg

Admin Biella18 Mar 20182min226

 

 

 

Anche quest’anno si svolta la CERIMONIA DELLA BENEDIZIONE dei mezzi a motore il giorno 25 MARZO 2018 presso l’Autodromo di Marzaglia.

Lo svolgimento della cerimonia ha avuto inizio alle ore 12:00 con lo schieramento dei mezzi in pista, ma già dalle ore 9:00 turni in circuito hanno scaldato l’aria.

 

Over booking di presenze, il vespa club, le moto e tante auto, hanno reso felice chi è appassionato e  Don Sergio Mantovani che ha ricordato la benedizione dei mezzi che si teneva all’areautodromo di Modena nel 1959.


1.png

admin1 Feb 20183min270

Venerdì 23 Febbraio 2018 – 2° Wolf Pass

Anche quest’anno ci ritroveremo a salire in notturna a Passo del Lupo. Il ritrovo è fissato alle ore 19:00 a Fanano per poi salire verso le ore 20 a Passo del Lupo con destinazione Pian del Falco al ristorante La Calvanella per la cena.

Quota a persona: 40 €

Prenotazione obbligatoria entro  mercoledì 21 in segreteria al 059 220 771

Oppure mail a [email protected]

 


DSC_3292-1280x852.jpg

Admin Biella28 Gen 20184min144

 

 

 

 

Con un grande evento eccezionale cornice dell’Accademia Militare di Modena, il Circolo della Biella ha festeggiato 30 anni dalla sua rifondazione e chiuso un anno di grandi eventi.

Non poteva che concludersi in Accademia Militare a Modena l’anno del trentesimo di rifondazione del Circolo della Biella.

Il Cortile d’Onore con le macchine storiche in parata tricolore e il nostro scudetto sono stati il biglietto di ingresso per i soci al loro ingresso in Accademia. Durante la serata sono stati pre- miati i soci fondatori e quelli si sono messi in luce nelle varie discipli- ne motoristiche. Ospiti d’onore come il Sindaco di Modena Giancarlo Muzzarelli e il Comandante dell’Accademia Stefano Mannino hanno rimarcato l’importanza del nostro Circolo e della sua presenza nel territorio.

La prima edizione del premio in memoria di Piero Vigarani ha visto la consegna del Trofeo Biella a Mauro Forghieri.

Per il “nostro ingegnere fondatore” il 2017 è sta- to un anno molto parti- colare visto anche la sua nuova veste di attore nel film dedicato alla 312B di Paolo Barilla.1


ita-1851.jpg

admin31 Ott 201712min294

L’Evento di cui Vi avevo dato anticipazione durante gli ultimi incontri conviviali, si sta finalmente concretizzando, siamo infatti riusciti ad ottenere le necessarie autorizzazioni per poter visitare il 4° Stormo Caccia, reparto d’élite dell’A.M. Italiana, durante un’esclusiva giornata operativa!

 

Venerdì 20 Ottobre, privilegiando proprio Voi che entusiasticamente interveniste già l’anno scorso al Vespucci day, desidero invitarVi a vivere ancora una volta, un’esperienza che si preannuncia indimenticabile! Il Comandante Marco Lant, che per anni ha rappresentato l’Italia nel mondo con la Pattuglia Acrobatica Nazionale Frecce Tricolori, ci darà il Suo benvenuto accogliendo la delegazione del Circolo della Biella e tutti i Partecipanti.

 

Trattandosi di una Manifestazione che si svolgerà in un contesto territoriale militare, Vi saremmo grati voler al più presto confermare nominalmente la Vostra parteci

 

pazione, assieme celebreremo il Trentennale del nostro Circolo tra l’eccellenza umana e tecnologica del nostro Paese, gemellati idealmente alle tradizioni motoristiche che da un secolo legano Modena ed i piloti sotto il Segno del Cavallino Rampante!

 

Programma:

Giovedì 19 ottobre
pernottamento presso Hotel 4 stelle Fattoria la Principina facoltativo ma convenzionato

Venerdì 20 ottobre
Ore 9.30 10.00 ingresso Aeroporto militare 4° Stormo Caccia

Accoglienza, briefing, visite reparti e Gruppi volo-manutenzione
12-30 14.00 pranzo

Visita museo segue deflusso Ospiti.
15,00 trasferimento all’Hotel 4 stelle la Fattoria la Principina

17-30 Partenza per le Mortelle Antinori, Visita degustazione Cena Conviviale esclusiva

23.00 rientro Principina

Sabato 21 ottobre

oer 10:00 Partenza trasferimento Bolgherese assieme al Club ‘Garage del Tempo’ che gentilemente ci ospiterà al Museo Sensoriale e Multimediale del Vino, a seguire l’aperitivo presso il Casone Ugolino,a Marina di Castagneto Carducci.

Ore 12.00 sfilata sul lungomare a Marina di Cecina, sistemazione auto, a segurie pranzo.
Saluto di commiato Ospiti ed Autorità
costo per due persone, tutto compreso 360 euro venerdi e sabato.
notte supplementare in Hotel giovedì notte 60 euro a camera.

Per info Segreteria 059 220771 o [email protected]

 

Riguardo il 4° Stormo:

Il 4° Stormo è tra i Reparti più anziani dell’Aeronautica Militare: i suoi oltre 90 anni di vita sono tutti di effettiva ininterrotta attività, dal 1931 ad oggi. I due gruppi e alcune sue squadriglie risalgono, addirittura, alla 1^ Guerra Mondiale.
Le sue tradizioni, riassumibili nel simbolo del “cavallino rampante”, sono le più antiche della linea caccia italiana, nata proprio con le splendide vittorie di Francesco Baracca. Alla fine del maggio 1931 le squadriglie 84ª e 91ª, incorporate nel VII Gruppo Caccia Autonomo schierato sull’Aeroporto di Ciampino Sud, ricevono l’ordine di trasferirsi sull’Aeroporto di Campoformido per concorrere alla formazione di un nuovo Stormo Comandato dal Tenente Colonnello Roul Da Barberino e formato da due gruppi. Il 30 maggio i 18 Fiat CR.20 “ASSO” della 84ª e della 91ª Squadriglia decollano da Ciampino Sud ed atterrano a Campoformido, sede a quel tempo del 1° Stormo. Da questo Stormo vengono tratti, al completo di personale e materiali, il IX gruppo con le squadriglie: 73ª, 96ª e 97ª e il X gruppo con le squadriglie, 90ª, 84ª e 91ª, nota come “Squadriglia degli Assi”. Nasce così, il 1° giugno del 1931, il 4° Stormo Aeroplani Caccia formato da due gruppi: IX e X.
Il 4° Stormo può annoverare tra le proprie fila le squadriglie più blasonate del 1° conflitto mondiale, tra cui appunto la 91ª “Squadriglia degli Assi”, 60 velivoli nemici abbattuti, 3 medaglie d’oro assegnate ai suoi piloti (Baracca, Piccio e Ruffo di Calabria), 16 medaglie d’argento e 7 di bronzo, 10 assi della caccia tra i suoi piloti, primo tra tutti Francesco Baracca (34 vittorie) con il suo Spad contrassegnato dal “cavallino rampante”.

Lo stemma del reparto, in origine un uomo alato, ebbe vita breve, nel 1933 fu infatti sostituito dal cavallino rampante, in quanto i due gruppi volo avevano adottato i cavallini, bianco su nero e nero su bianco, rispettivamente per il IX e per il X. Il nodo sabaudo a cornice dello stemma, sormontato dalla corona ducale comparirà in onore del Duca Amedeo d’Aosta, Comandante e capo carismatico del 4° Stormo nel periodo 1933-1934. Alla fine del 1939 vengono assegnati allo Stormo i primi FIAT CR.42. Nel 1940, all’inizio del secondo conflitto mondiale, lo Stormo è equipaggiato con velivoli MC.200 “Saetta”. Nel 1941 il IX e il X gruppo vengono impiegati sul fronte jugoslavo, successivamente il IX gruppo si addestra sul nuovo velivolo Macchi C202 “Folgore”, considerato il miglior caccia italiano della seconda guerra mondiale.
Lo Stormo partecipa in prima linea durante la Battaglia di El Alamein e prende parte, nel 1943, alla difesa della Sicilia e della Calabria. A seguito degli eventi armistiziali, il Reparto partecipa alle operazioni sui Balcani a fianco delle Forze Alleate sino al termine del conflitto, adoperando prima i Macchi C205 e successivamente i velivoli di fornitura americana: i caccia P39. Nel 1944, in seno allo Stormo, si ricostituisce il XII gruppo con le 73ª e la 91ª squadriglie prelevate dagli altri due gruppi, ma dopo poco, nei mesi post-bellici il XII gruppo viene sciolto e le squadriglie riassorbite dai due gruppi. Nella metà del 1946 al 4° Stormo viene assegnato il velivolo Americano P38 J “Lightning” che porterà ad un miglioramento dell’efficienza del Reparto.
Nel 1947 lo Stormo viene trasferito a Capodichino e, dopo poco, arrivano i primi P51D “Mustang”, definiti i migliori aerei da caccia della seconda Guerra Mondiale. Con l’ingresso dell’Italia nella NATO comincia un nuovo periodo per la Forza Armata. Da lì a due anni arrivano al Reparto i primi aviogetti DH.100 “Vampire”, con i quali viene fondata la prima pattuglia acrobatica italiana del dopoguerra. Nell’agosto 1953 viene ricostituito il XII gruppo e, nel giugno del 1956, con la riorganizzazione dell’Aeronautica, il “Quarto” si trasforma in Aerobrigata e si trasferisce a Pratica di Mare per iniziare la conversione su l’F-86 E Sabre, all’epoca il miglior caccia a reazione disponibile e con il quale viene istituita una nuova pattuglia acrobatica.

Nel novembre del 1962 la bandiera del Reparto viene portata da Pratica di Mare a Grosseto, da quel momento sede stabile dell’Aerobrigata. In questo periodo il IX gruppo si prepara a lasciare gli ormai vetusti F-86 E per passare agli F-104 e diventare il primo Reparto “supersonico”. Nell’aprile del 1963, mentre il IX Gruppo riceve i primi F-104G Starfighter, al XII Gruppo, trasferito a Gioia del Colle, vengono assegnati gli F-86K. Nel 1964 ha termine la transizione sul velivolo F-104 e nel 1967 l’Aerobrigata viene trasformata ancora una volta in Stormo: il X gruppo entra a far parte del costituendo 9° Stormo ed il XII gruppo del 36° Stormo. I gruppi “fratelli” così si dividono ma restano uniti dall’emblema comune del cavallino rampante.
Nell’estate del 1970 al “Quarto” giunge in linea la nuova versione “S” del caccia F-104, ammodernato nel motore e nell’armamento. Nuovo addestramento, nuovi impegni, nuove esercitazioni con ripetuti riconoscimenti in ambito NATO e la conferma della collocazione del reparto tra quelli d’élite dell’Aeronautica Militare. Nel 1985 entrano a far parte dello Stormo il 4° RMV (Reparto Manutenzione Velivoli), ente dedicato alla manutenzione della linea F-104, ed il 20° Gruppo Addestramento Operativo, dotato di TF-104G e F-104G. Il 20° gruppo vanta importanti tradizioni storiche: nato nel 1918 a Castenedolo, opera prima sulla Manica nel ’40-’41 e poi in Africa settentrionale.
Dopo l’Armistizio opera al sud con le Forze Alleate utilizzando dapprima il velivolo MC.202 e 205 e, successivamente, lo Spitfire. Il 26 febbraio del 1965, viene ricostituito sulla base di Grosseto. Durante i quaranta anni di permanenza a Grosseto lo Stormo si è avvalso anche della 604^ Squadriglia Collegamenti nei ruoli S.A.R. (Search and Rescue), eliambulanza e protezione civile.

La data storica che segna per lo Stormo l’inizio dell’era Eurofighter è il 16 marzo 2004, quando il 4° Stormo si trova ad affrontare l’onere di transitare per primo sul nuovo velivolo Eurofighter EF 2000 Typhoon con il supporto del costituendo 904° GEA (Gruppo Efficienza Aeromobili). Tale compito ha richiesto al personale del 4° Stormo un’ulteriore prova di dedizione e professionalità: dal 2005 i Typhoon danno nuovamente il via al Servizio di Sorveglianza dello Spazio Aereo dalla base aerea di Grosseto.
Gli anni che seguono sono un crescendo di impegni e riconoscimenti: iniziano i primi rischieramenti e le partecipazioni alle esercitazioni, anche internazionali. Nel 2008 il 4° Stormo supera in maniera eccellente la VCO (Verifica Capacità Operativa) e, nel luglio 2009 garantisce la difesa aerea durante il G8 svoltosi a L’Aquila. Sempre nel 2009 il Reparto supera brillantemente la NATO Forceval, consacrandosi così come punta d’eccellenza dell’Aeronautica Militare e della comunità Eurofighter.
Dall’inizio del 2011, il 4° Stormo di Grosseto ha dato importanti segnali in termini di operatività ed efficienza, in linea con quelle che sono le sempre maggiori aspettative della Forza Armata nei confronti del Reparto maremmano, garantendo le operazioni “Winter Hide 2011” e “Aeroindia”. Il personale navigante di entrambi i gruppi volo e il personale di supporto (specialisti e logistici) ha inoltre preso parte all’operazione “Odyssey Dawn” e  “Unified Protector”.
Il lavoro svolto è il risultato di un impegnativo lavoro di squadra che coinvolge tutte le componenti dello Stormo, dal 904° Gruppo Efficienza Aeromobili che provvede all’efficienza del velivolo Eurofighter, all’Ufficio Operazioni che coordina tutte le attività di volo, di natura addestrativa ed inerenti il Servizio Sorveglianza Spazio Aereo, fino ai Gruppi di volo, il IX ed il 20° che, con l’apporto dei loro piloti ed ognuno nel rispetto della propria natura (operativa l’uno ed addestrativa l’altro), completano lo sforzo del Reparto, sempre finalizzato all’addestramento del personale chiamato ad operare nei diversi contesti.



Il Circolo della Biella

Tra gli oltre 600 Soci, italiani e stranieri, sono presenti costruttori, piloti e personaggi famosi nel mondo dell’automobile che continuano ad alimentare la grande passione per le auto d’epoca. Il cuore della Biella è sempre lo stesso, vivo e pulsante, infatti varie e molteplici sono le attività organizzate per i Soci del Circolo tutto l’anno.

Orario segreteria – Da lunedì al venerdì / 15:00 – 17:30


SCRIVICI

CONTATTACI


Newsletter

Iscriviti alla nostra newsletter per rimanere sempre aggiornato su eventi e novità del circolo.



Ultime news