Il Club del Circolo della Biella

Nel 1987, per iniziativa di un gruppo di collezionisti, piloti, estimatori e appassionati modenesi, reggiani e bolognesi di auto storiche, sportive e da competizione, dopo un lungo periodo di interruzione rinasce il “Circolo della Biella” che qualcuno - frettolosamente e incautamente - aveva già dato per spacciato. Rinasce, perchè il patrimonio spirituale della Modena dei motori è rimasto intatto. Rinasce, perchè si afferma un nuovo atteggiamento, quello del recupero culturale delle automobili d’epoca. Rinasce, ma i tempi sono cambiati, perciò stavolta si costituisce un circolo vero e proprio con tanto di statuto ufficiale, presidente, cariche sociali, sede, contabilità, sponsor, addetto stampa, servizi ai soci e via di seguito. Tutte cose importanti, che però non esisterebbero se, alla base, non ci fosse la solita “passionaccia” di un tempo (non a caso, alcuni dei “nuovi” soci sono figli dei “vecchi”, mentre le vetture - adesso chiamate “auto storiche” - sono le stesse o quasi, sulle quali i fondatori del primo “Circolo della Biella” correvano emulando i propri beniamini). In fondo è vero che sono cambiati i tempi e le esigenze, ma... il cuore della Biella è sempre lo stesso.

Il “Circolo della Biella” così ricostituito prende adesso ufficialmente il nome di “Circolo della Biella Autostoriche”. Come chiarisce lo Statuto, si tratta di un’associazione sportiva e culturale, senza alcun fine di lucro, assolutamente apolitica che, nel rigoroso rispetto della propria autonomia giuridica e gestionale, opera in collegamento con l’A.C.I., l’A.S.I. (Automotoclub Storico Italiano) e la C. S.A.I. (Commissione Sportiva Automobilistica Italiana).

La sede è a Modena presso l’A.C.I. (di cui è presidente quell’Angelo Orlandi socio della “vecchia” Biella), in Viale Verdi n.7 - Tel. 059.220 771 - Fax 059.235 418.

Il Circolo si occupa non solo di far partecipare i soci alle competizioni di autostoriche, ma anche di fornire assistenza a chi abbia intenzione di iscrivere la propria vettura (che deve avere non meno di 20 anni di età), al registro delle autostoriche dell’A.S.l.; ma per potersi iscrivere bisogna essere soci di un club ad esso federato, che a Modena e provincia è soltanto il “Circolo della Biella Autostoriche”.

Innumerevoli, fin dall’anno di esordio (1987), sono le vittorie e le affermazioni sportive conseguite dai soci-piloti del Circolo della Biella, che partecipano abitualmente a tutte le più importanti manifestazioni nazionali e, soprattutto dalla seconda metà degli anni ‘90, internazionali. I risultati - non casuali, ma frutto di un’attenta regia e di precisi obiettivi - sono veramente notevoli, le vittorie importanti e raramente ottenute in numero così cospicuo da altre scuderie.

Per quello che riguarda le cariche sociali, ricordiamo i vari presidenti e i consigli direttivi succedutisi dal 1988 a oggi (tutte le cariche sono triennali e rinnovabili).
Presidenti del Circolo della Biella sono stati:
- Francesco Stanguellini;
- Vittorio Fini (a cui gli subentrò Vittorio Setti fino alla conclusione del triennio);
- Renzo Raimondi;
- Ing. Mauro Bompani;
- Renzo Raimondi;
e l’attuale presidente è Ing. Mauro Bompani
(vicepresidente Matteo Panini).

Foto del Circolo della Biella

Vedi alcune foto rappresentative del Circolo della Biella negli anni.

I rifondatori del Circolo della Biella (1987)

(da sinistra): Renzo Raimondi, Annibale Cecconi, ing. Mauro Forghieri, Giulio Barbieri, Vittorio Fini, Francesco Stanguellini, Vittorio Setti, Edilberto Mandelli.

Il consiglio

Attuali consiglieri (da sinistra): Maurizio Domeneghetti, Luca Bortolotti, Renzo Raimondi, Roberto Chiossi, Mauro Bompani, Andrea Bergamini, Carlo Rinaldi, Matteo Panini, Francesco Vigarani.

Tesoriere e segretario da sempre è Piero Vigarani.

Top
Elenco dei siti realizzati da xPlants.it con XTRO CMS